17 urban artist di fama internazionale per la prima volta assieme a Treviso, dal 9 maggio al 30 giugno: “IN MY NAME. Above the show” è una mostra unica nel suo genere, che riempie i capannoni dell’ex Ceramiche Pagnossin con le opere degli artisti che rappresentano i rami germinali della Urban Art.

Una corrente artistica dinamica e contemporanea che IN MY NAME ci fa vivere in versione indoor, in maniera nettamente diversa da come siamo abituati.

Come raccontano i curatori dell’evento, Martina Cavallarin e Antonio Caruso, l’intento del progetto è proprio quello di andare “Above the show”, oltre lo show e oltre i muri, per mostrare al pubblico il generale stato della ricerca dell’Urban Art oggi.

Spesso pensiamo all’Urban Art come ad un’arte senza nome, senza volto. Un’arte creata al buio, fuorilegge. IN MY NAME realizza un vero e proprio atto di presenza per questi 17 artisti che, esponendo collettivamente le loro opere, sembrano dire al mondo “lo sono qui, lo faccio con il mio nome e dichiaro me stesso”.

La rassegna non si fermerà a Treviso: dal 19 luglio al 3 novembre, l’evento si sposterà a Monopoli presso l’ex Deposito Carburanti, un’area di oltre 30.000 mq totali, facente parte integrante del progetto di riqualificazione urbana e rigenerazione paesaggistica che coinvolge la città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA